[no133] 8 Ottobre - Piazza dei Cavalieri (Pisa)

Ieri in piazza dei Cavalieri a Pisa si è svolta l'assemblea di Ateneo riguardo la legge 133. Avrebbe dovuto svolgersi al polo Carmignani (adesso occupato) ma ovviamente eravamo troppo stretti e molte persone (più della metà?) erano rimaste fuori. Quindi l'assemblea si è svolta regolarmente in piazza e devo dire che eravamo davvero tanti, i giornali hanno dato anche 3 mila persone, mi pare un po' esagerato, però sui mille eravamo. E ciò vuol dire che il lavoro di informazione in queste settimane ha portato i propri frutti e c'è apprensione per il tema.

Post image

Nell'assemblea si sono ricalcati i soliti punti di questi giorni, discorso fondazioni, turn over, precariato ricercatori, diritto allo studio, forme di protesta ecc. Di certo non sono mancati aizzatori di folle e soliti discorsi demagoghi, ma certo è che questo è un grave problema sorto nell'indifferenza di molti tra onorevoli e cittadini. E soprattutto apolitico.

Post image

Alla fine dell'assemblea abbiamo deciso di occupare il polo Carmignani e la sala stampa del rettorato di Pisa. A parte che ritengo l'occupazione uno spreco di forze, a dir la verità penso che non servi proprio a niente. Al rettorato siamo riusciti ad entrare nell'intero palazzo e ad avere qualche giornalista ed alla fine il rettore, quindi insieme è stato redatto un comunicato stampa che riporto di seguito.

ASSEMBLEA GENERALE DI ATENEO DELL'8 OTTOBRE 2008

Contro i provvedimenti del governo, che prevedono:

  • il taglio di 1.400 milioni di euro del Fondo di Finanziamento Ordinario
  • il blocco delle assunzioni del personale, possibili solo in misura pari al 20% dei pensionamenti (1 unità su 5)
  • la possibilità per le Università di trasformarsi in Fondazioni di diritto privato, con il conseguente (n.d.r. non è detto) aumento della contribuzione studentesca;
  • l�??introduzione dell�??emendamento che sospende o cancella il processo di stabilizzazione per il personale tecnico amministrativo delle Università e per i ricercatori e tecnici degli Enti di ricerca;


Post imageL�??Assemblea DICHIARA lo stato di agitazione, chiamando tutti coloro che operano nell�??Ateneo, a cominciare dagli Organi di Governo centrali e periferici, ad un�??assunzione di responsabilità che si traduca nella difesa ad oltranza, �??senza se e senza ma�?�, della natura pubblica del sistema della formazione e della ricerca, in ogni ordine e grado, e nell�??apertura di un confronto, che coinvolga gli studenti e tutto il personale.

L�??Assemblea dunque DECIDE

  • la continuazione e l�??estensione delle iniziative di informazione e di approfondimento in tutte le Facoltà, in forma di assemblee e momenti di discussione;
  • l�??immediato ritiro della disponibilità del personale docente a ricoprire incarichi didattici non obbligatori per legge e la completa indisponibilità alla sostituzione da parte del personale non strutturato;
  • lo sciopero e l�??astensione dalle attività didattiche e istituzionali da parte di tutti;
  • forme più radicali (n.d.r. tipo? guerra civile?) di protesta che coinvolgano gli studenti e i ricercatori, docenti, tecnici-amministrativi strutturati e non strutturati;
  • la mobilitazione per il necessario coinvolgimento dell�??intera opinione pubblica invitando, tra l�??altro, la RSU e le OO.SS. di ateneo ad attivarsi per la proclamazione di uno sciopero nazionale unitario di tutti i settori della conoscenza (Scuola, Università, Enti di ricerca).


Post imageI soggetti promotori comunicano di aver già avviato le iniziative di protesta con l�??occupazione dell�??ufficio stampa del rettorato e delle aule del polo didattico Carmignani e di aver consegnato la presente mozione ai pro-rettori di Ateneo Barsotti, Baggiani e Galbiati.

Rete nazionale ricercatori precari �?? nodo di Pisa
Coordinamento precari tecnici-amministrativi
Coordinamento dei Collettivi
Sinistra per...
Per informazioni, il nostro blog: www.no133pisa.blogspot.com

Foto, video, blog ufficiale e varie ed eventuali

Le mie foto su Flickr su tutte le mobilitazione contro la legge 133 le trovate qui. Invito inoltre chiunque abbia scattato foto o eseguito video a pubblicarli su servizi web 2.0 (Flickr, YouTube, Vimeo ecc) e taggarli con "no133".

EDIT: Esiste un gruppo su Flickr chiamato [url=EDIT: Se avete foto o video unitevi a questo gruppo su Flickr: http://www.flickr.com/groups/no133/]No133[/url] e cerca di raccogliere le foto scattate durante le varie mobilitazioni in Italia.

Il blog ufficiale della protesta di Pisa alla legge è linkato in fondo al comunicato stampa. Poteva essere fatto meglio... articoli non finiti pubblicati (la bozza serve pure a qualcosa...), contenuti sommari, scelta hosting discutibile (dominio privato no? wordpress.com no?) e ci vorrebbe un comodo widget dove pubblicare foto e video delle manifestazioni.

Mi sento di linkarvi anche il sito di Sinistra Per... di Ingegneria, ci sono delle belle foto e informazioni aggiornate: http://www.sinistraper.org/ing/

Su YouTube si iniziano a vedere alcuni video: http://it.youtube.com/watch?v=4qiPAmcU2EA

Qui gli articoli dei principali giornali.

Articoli correlati

Abbonati al feed RSS. Se non sai cos'è guarda qui.

Abbonati alla newsletter per ricevere via email ogni nuovo articolo pubblicato. L'indirizzo verrà gestito da FeedBurner.

Dai il tuo parere: Commenta questo articolo!
13 commenti su [no133] 8 Ottobre - Piazza dei Cavalieri (Pisa)
  1. [no133] 8 Ottobre - Piazza dei scrive —

    [?] L'8 Ottobre '08 in piazza dei Cavalieri a Pisa si è svolta l'assemblea di Ateneo riguardo la legge 133. 3000 persone in piazza dei Cavalieri davanti alla Scuola Normale. E' stato occupato il rettorato e il polo Carmignani. [?]

  2. Lazza scrive —

    Quante belle parole per trovare una scusa di saltare una mattina di scuola. Mah.

  3. Medegio scrive —

    perdonami lazza, ma non mi sembra un giorno di SCUOLA:D ...

  4. DnaX scrive —

    @Lazza: Era di pomeriggio e cmq è stata una assemblea autorizzata dalle facoltà e con il consenso di molti professori in modo tale da darci l’opportunità di seguirla per informarci della situazione. Poi ognuno trae le proprie conclusioni aderendo o meno alle mobilitazioni.

    @tutti: Con questi post non pensiate che sia completamente d’accordo su questi argomenti... il tutto è solo a scopo informativo. Il mio pensiero richiederà un post appropriato, che farò quando ho tempo e calma.

  5. Lazza scrive —

    @ DnaX, ok magari l’8 era di pomeriggio. Ma ormai con uno sciopero ogni due giorni non è facile per me criticare tutte queste cose. ;-)

  6. DnaX scrive —

    XD Ricorda che non hanno nulla a che vedere con le assemblee delle scuole superiori... C'è vera partecipazione di tutti e si sentono anche molti discorsi interessanti, anche perché quasi nessuno è della stessa idea.

    Lazza, tu che ne pensi della legge in questione e dei macelli che stanno accadendo un po‘ in tutta Italia?

  7. Lazza scrive —

    La legge Gelmini dici? Mah, diciamo che sono d'accordo su svariati punti e in disaccordo su alcuni altri. Prima di tutto mandare a casa un po' di insegnanti assolutamente inoperosi non è una cattiva idea. Il risparmio è spesso un'ottima idea anzi.
    Inoltre, il fatto di avere un maestro unico è un buon metodo per levare dalle scatole gli indott.... pardon insegnanti di religione cattolica, così evitiamo di condizionare i bambini con cavolate varie.
    Per quanto riguarda invece degradare gli istituti tecnici a licei, devo ammettere che è un po' un insulto al buon costume della società. :roll:

  8. DnaX scrive —

    Uhm... ok e della legge 133? La parte che tocca l’università?

    Sono curioso :)

  9. Lazza scrive —

    Sinceramente non la conosco, visto che non sono ancora all’università.

  10. DnaX scrive —

    Capito, per quanto riguarda la trasformazione degli istituti tecnici in licei penso sia un grande sbaglio, al momento per fare un lavoro decente, dopo la maturità ti tocca per forza fare l’università. Invece la professionalità che ti dà l’istituto tecnico è quella posizione intermedia tra un semplice operaio generale e un ingegnere. E quelle figure professionali sono sempre più cercate, semmai bisognerebbe potenziare e ottimizzare gli istituti tecnici perché la preparazione è più che sufficiente per dialogare e lavorare a stretto contatto con gli ingegneri.

  11. no133 scrive —

    http://blogspam.wikidot.com/ (non è spam)
    da leggere attentamente e diffondere (per aumentare l’informazione sulla 133)

  12. DnaX scrive —

    Siamo sicuri che il Google bombing è la giusta risposta alla visibilità? Io vedo centinaia di persona al giorno che cercano su Google informazioni sulla 133 e sulla proteste in corso visitando questo ed altri articoli...

  13. Lazza scrive —

    Il GoogleBombing è una pratica stupida ed infantile... Ci sono modi più intelligenti per fare informazione.

Lascia un commento

CC BY-NC-SA 3.0 2004-2012 Daniele Napolitano — Per informazioni sulla licenza leggere le Note legali