Usi software libero al 100%?

Letto da Ubuntu Block Notes, ecco il mio output di vrms per vedere se uso completamente software libero. Per la cronaca l'acronimo v.r.m.s. sta per virtual Richard M. Stallman. :mdr:

[dnax@dnax-box]:~$ vrms
Non-free packages installed on dnax-box

skype Skype - Take a deep breath
tangerine-icon-theme Tangerine Icon theme
unrar Unarchiver for .rar files (non-free version)

3 non-free packages, 0.2% of 1474 installed packages.


All'appello manca però Flash, installato a parte dal pacchetto fornito dalla Adobe e chiamato adobe-flashplugin. Però con il solo 0.2% di software closed sono messo bene, no?

Continua a leggere »

Cercasi relatori per il Linux Day 2009 di Pisa

Il GULP ha da poco pubblicato la Call for Papers per proporre gli interventi che saranno tenuti al Linux Day 2009 del 24 ottobre presso il Dipartimento di Informatica dell'Università di Pisa.

Call for Papers

In preparazione del Linux Day 2009 il GULP (Gruppo Utenti Linux Pisa) ha aperto la Call for Papers per gli interventi che si svolgeranno durante la giornata di sabato 24 ottobre 2009.

Sono previste due tipologie di interventi:

  • talk tradizionale (30 minuti)
  • talk lampo (15 minuti)

Il talk tradizionale è un intervento di circa trenta minuti, in cui il relatore (o i relatori) parlano diffusamente dell'argomento scelto e rispondono alle domande dei presenti.

Il talk lampo è un breve intervento, della durata di quindici minuti e consiste in una concisa e folgorante presentazione di un argomento. I talk lampo offrono "assaggi" di applicazioni, realizzazioni, concetti e lasciano la gioia dell'approfondimento all'ascoltatore. :)

In entrambi i casi è possibile avvalersi del supporto di un videoproiettore per mostrare lucidi o dimostrazioni di applicazioni, realizzazioni e concetti.

La scelta dei contenuti per gli interventi è libera purché attinente allo spirito e alle finalità della manifestazione e purché non siano stati presentati nelle scorse edizioni pisane del Linux Day.

Cosa chiediamo ai relatori

I relatori dovranno spedire al Gruppo Utenti Linux Pisa (all'indirizzo linuxday2009@gulp.linux.it) una breve descrizione (circa 10 righe) dell'intervento proposto, entro e non oltre il giorno 29 settembre 2009.

Oltre alla descrizione i relatori dovranno indicare la tipologia della presentazione ("lampo" o "tradizionale"), il livello di difficoltà (principiante o avanzato). Nel caso ci siano particolari esigenze è possibile organizzare stand; in questo caso i relatori dovranno comunicare, il prima possibile, le proprie necessità all'associazione che provvederà a concordare le modalità di svolgimento dello stand. Per i seminari sono disponibili ampie aule con proiettore e collegamento a Internet.

I relatori sono inoltre invitati ad inviare agli organizzatori i materiali relativi agli interventi (abstract, slides, software, risorse online etc) almeno tre giorni prima del Linux Day (ossia entro il 21 ottobre 2009).

La lista definitiva degli interventi accettati e l'agenda verranno comunicati dall'associazione agli interessati entro il 5 ottobre 2009.

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni e chiarimenti i relatori possono contattare privatamente gli organizzatori del Linux Day all'indirizzo linuxday2009@gulp.linux.it. Tuttavia, i relatori che lo desiderassero possono anche discutere pubblicamente e chiedere pareri in merito alle loro proposte sulla mailing list pubblica del GULP gulp@gulp.linux.it, rimanendo comunque agli organizzatori del Linux Day la facoltà di accettare o meno le proposte formulate.

Sagra del software libero @ Pisa 2008

Sabato 31 Maggio nei locali del centro socioculturale della circoscrizione n.2 di Pisa, si terrà la seconda edizione della sagra del software libero organizzata dal Gruppo Utenti Linux di Pisa. L'evento vuole essere non solo un ritrovo per appassionati, ma soprattutto un'occasione per far conoscere GNU/Linux e il software libero a chi non lo conosce ancora.

Post imageIl programma della giornata è il seguente:

  • Ore 15:00 - Introduzione
  • Ore 15:30 - Talk Software Libero
  • Ore 16:00 - Risorse per Principianti
  • Ore 16:30 - Rinfresco (beh sempre sagra è...)
  • Ore 17:00 - Installazioni Ubuntu
  • Ore 18:00 - Videogiochi liberi su Linux



In tutto il pomeriggio verranno distribuiti CD di Ubuntu 8.04 (Hardy), Xubuntu 8.04, Debian Lenny e un GULP-DVD ricco di software open source per Windows e MacOS, scaricabile anche via BitTorrent.

Per maggiori informazioni fate riferimento al wiki del GULP.

Io ci sarò, e voi?

Libero software in libera mente, utopia? No, realtà!

Quando i veri guru si mettono al lavoro nasce GuruAtWork, un'associazione culturale non profit che promuove l'uso e la conoscenza del software libero nel territorio. Proprio G@W ha vinto un bando della regione Toscana indetto da Corecom, un organo operante per la PA nel settore delle telecomunicazioni, per la realizzazione di uno spot televisivo in tema con le libertà digitali.

Lo spot eccolo qua, fatto con la collaborazione di studenti delle scuole:


Post imageMa non è finita qui, G@W è riuscita ad entrare nelle classi di due scuole superiori di Grosseto per far conoscere il software libero come alternativa ai sistema proprietari ed a tenere un seminario su OpenOffice.org, la suite d'ufficio libera più conosciuta e completa.

L'educazione sulle libertà digitali dovrebbe partire appunto dalle scuole superiori perché alcune volte manca proprio la conoscenza del software libero e una adeguata alfabetizzazione del corpo docente che lasciano agli studenti l'apprendimento delle tecnologie che animano il nostro tempo. Ormai non si può più dire che i computer e annessi siano solo degli strumenti facoltativi e/o di svago. E' necessaria una conoscenza, ma non del tipo negli istituti comprensivi (scuole medie) dove si impara ad usare Paint o altre cavolatine, bisogna invece sapere come va usato un computer, come comportarsi su internet, che differenza c'è tra software chiusi e aperti, e una minima infarinatura sulle tecnologie esistenti.

AAA Traduttori cercasi :)

Nel mondo dell'open-source per dare una mano ai progetti non serve necessariamente saper programmare. Una buona parte del lavoro è quello di tradurre i software nelle diverse lingue. Quello che vi propongo oggi è quello di aiutarmi nella traduzione di due applicativi per linux, Ubuntu Tweak e Screenlets.

Per tradurre questi due programmi è necessario un account su Launchpad e una conoscenza dell'inglese magari orientata all'informatica. Se avete esperienza di utilizzo di sistemi linux, in particolare del desktop manager Gnome, è ancora meglio!

La situazione di Ubuntu Tweak è che abbiamo un 81% di stringhe tradotte. Il lavoro da fare è tradurre le restanti stringhe e confermare quelle in attesa di revisione in modo tale da terminare la localizzazione italiana per l'attuale release. Per Screenlets il lavoro invece è più arduo, io ho fatto un misero 24% nel trunk screenlets-manager ma c'è ancora molto lavoro da fare.

Quindi penso che servano un traduttore per Ubuntu Tweak e una squadra di circa 4 persone per Screenlets.

Commentate questo intervento e successivamente mi metterò in contatto con chi intende collaborare alla traduzione dandogli tutti i dettagli della faccenda.

Post image

Sagra del Pinguino @ Pisa

Si terrà Sabato 24 novembre 2007, alle ore 15.00 la "Sagra del Pinguino", una giornata di incontri e piccoli seminari sul mondo di linux e del free software.

La manifestazione è organizzata dall'associazione G.U.L.P. (Gruppo Utenti Linux Pisa, http://www.gulp.linux.it) presso il centro Sociale della Circoscrizione 2 , via Tommaso Rook, 13 a Barbaricina, e si inserisce nell'ambito delle iniziative che l'Associazione sta portando avanti per far conoscere e promuovere l'uso del Software Libero e in particolare del sistema operativo GNU/Linux.

Il G.U.L.P invita tutti coloro che desiderano approfondire o scoprire, le proprie conoscenze su Linux, Programmi Liberi e cultura Open Source, a un pomeriggio informale di festa alla scoperta di Linux e del Software Libero.

Scusate se ne dò notizia solo ora...

Post image

Continua a leggere »

CC BY-NC-SA 3.0 2004-2012 Daniele Napolitano — Per informazioni sulla licenza leggere le Note legali